Blog

Parliamo del pomodoro

  • Pubblicazione:

il protagonista delle nostre trecce

Il protagonista indiscusso nella produzione di trecce alla pizzaiola e più in generale della cucina italiana è senza dubbio il pomodoro. Eppure, anche dopo la sua scoperta, passarono diversi secoli prima che se ne facesse un uso alimentare.

Il pomodoro è una pianta originari del Sud America e dell’America Centrale e la salsa che da esso si ricava veniva ampiamente utilizzata nella cucina azteca prima dell’arrivo degli Europei. Questi ultimi ritenevano che il pomodoro fosse velenoso, ma lo importarono ugualmente nel nostro continente come pianta ornamentale e decorativa. Erano infatti affascinati dal colore giallo oro che assumeva durante l’ultima fase di maturazione. Proprio dal colore dorato deriva il nome italiano di pomodoro, letteralmente “pomo d’oro”. Oltre a decorare le case dei nobili e degli esploratori, il pomodoro era considerato anche il “pomme d’amour”, il “pomo dell’amore”, poiché i gentiluomini erano soliti regalare piccoli vasi con le piantine di pomodoro maturo alle loro dame. Persino la regina Elisabetta ne ricevette una in dono da sir Walter Raleigh, il famoso pirata al servizio della corona britannica.

Dobbiamo aspettare la fine del Seicento affinché il pomodoro cominci ad essere utilizzato in cucina, soprattutto in quella spagnola e napoletana, e ancora un altro secolo per la sua coltivazione a scopo alimentare.

Ma come ha fatto questa pianta a diventare, da semplice oggetto decorativo, protagonista della nostra tavola e della produzione di trecce alla pizzaiola. Di certo grazie al suo gusto inconfondibile e alle sue numerose proprietà benefiche, molte delle quali vengono mantenute anche dopo la cottura o dopo la trasformazione in salsa. In questo articolo vedremo quindi quali sono le proprietà e i benefici del pomodoro che trovate nelle nostre trecce alla pizzaiola.

Le proprietà del pomodoro

Il pomodoro è un alimento ricco di sostanze nutritive, a fronte di un contenuto di calorie e di grassi estremamente basso; in 100 g di pomodori infatti sono contenute solo 18 calorie.

Il suo colore rosso, che è da considerarsi la caratteristica distintiva del pomodoro “moderno”, deriva da un particolare antiossidante, il licopene che, insieme alla vitamina C, contrasta l’azione dei radicali liberi che causano l’invecchiamento cellulare. Oltre all’azione antiossidante, la vitamina C aiuta a proteggere l’organismo da virus e batteri, rafforzando il nostro sistema immunitario.

Fra le vitamine presenti nel pomodoro, importante è anche la vitamina K, che interviene nella coagulazione del sangue e nella protezione delle ossa. Fra i minerali invece, ci sono soprattutto il fosforo e il potassio: il primo aiuta la memoria e rafforza i denti e le ossa, mentre il secondo aiuta a decontrarre i muscoli e a ridurre la pressione arteriosa.

Infine, bisogna considerare che i pomodori sono ricchi di acqua, e per questo quando vengono consumati in abbondanza, stimolano la diuresi e aiutano il corpo a ripulirsi dalle scorie.

Tenuto conto di tutti questi benefici, si potrebbe definire il pomodoro il pomo del benessere, e non solo dell’amore.

Maddy Food, nella produzione delle sue trecce alla pizzaiola, utilizza soltanto pomodori a Km0, coltivati con cura e senza l’utilizzo di sostanze nocive. In questo modo, non solo resta inalterato il sapore gustoso e intenso del pomodoro – che è ciò che rende uniche le nostre trecce – ma vengono anche mantenute tutte le proprietà nutritive di questa pianta.



Articoli successivi
Sei un grossista?

Richiedi il listino prezzi

Richiedi ora